Ciao, sono Jack.

Sto modellando il mio corpo ricercando proporzioni, linee, qualità muscolare. Mi alleno con l’obbiettivo di costruire un corpo che rispecchi le mie abilità atletiche.

Negli ultimi anni mi sono spinto verso una ricerca costante di chiarezza e padronanza dei concetti, per poter intervenire sul mio corpo secondo la mia volontà.

Queste sono le considerazioni a cui sono arrivato oggi.

ALIMENTAZIONE

A) Il corpo ha bisogno di tempo per adattarsi, non di continui scossoni.
Per risultare davvero efficace, l’approccio alimentare necessita il monitorare costantemente i marconutrienti, apportando modifiche ogni 3/4 settimane con variazioni che oscillano intorno alle 150kcal.

Variare poco e lentamente, ma secondo un preciso piano annuale.

B) Carboidrati come fonte energetica principale. La ripartizione che uso ora è questa:

GIORNI DI ALLENAMENTO (4 a settimana) Carbo 380
Proteine 150
Grassi 25

GIORNI DI RISPOSO (3 a settimana) Carbo 500
Proteine 150
Grassi 32,5

Il rapporto tra carboidrati è grassi è di 15:1, quota alla quale sono gradualmente arrivato.

C) Fonti alimentari regolamentate e non troppo varie.
La qualità della pelle, il LOOK, l’aspetto granitico, risentono moltissimo della natura del cibo che introduco.
Questo non vuol dire mangiare solo riso e pollo, ma ho visto che individuare 10-15 alimenti principali mi permette di non avere oscillazioni giornaliere a livello di ritenzione idrica e pienezza muscolare.

 

 

 

 

ALLENAMENTO

A) Sollevare pesi è uno sport.

In passato ho potuto provare e osservare a lungo il mondo degli allenamenti logoranti che dominano le palestre, e spesso mi sembra di vedere autoflagellazioni al fine di espiare i propri peccati.

L’ABILITA’ di muovere un peso ha costruito il mio corpo, non la fatica fine a sé stessa.

Più sei BRAVO a fare quello che fai, più avrai la certezza di cambiare fisicamente.

Mi sono concentrato su Squat-Panca-Stacco (l’allargamento del punto vita e il peggioramento delle linee sono pura leggenda) e sulla TECNICA di esecuzione ricercata in modo maniacale.

B) La programmazione di un miglioramento deve essere in scala annuale, senza rincorrere il cambiamento casuale di una scheda ogni 4-6 settimane.

Dopo una fase di impostazione tecnica sui fondamentali (T1), ho potenziato il sistema nervoso (Potenziamento Neurale).
Oggi sto attraversando la fase di Ipertrofia Specifica, massimizzando la pienezza muscolare e la separazione.

Questa è la mia visione attuale, che miro anche a tramandare a tutti coloro che fanno parte del mondo dell’allenamento con i pesi.

Gareggerò l’anno prossimo nella categoria Men’s Physique e la mia preparazione è ufficialmente iniziata.


SaveSave

Voti

0,0 rating
0 su 5 stelle (in base a 0 voti)

Vota ora l'articolo